Ciao a tutti! Oggi siamo qui riuniti per The Game, l’ultimo saggio di Alessandro Baricco, che ho divorato. Ogni volta che leggo le sue parole, rimango affascinata dalla sua scrittura estremamente scorrevole e coinvolgente che questa volta è anche condita, in alcune parti, da senso dell’umorismo e da alcune sue esperienze personali. Il testo è pubblicato da Einaudi nella collana “Stile libero”, pensata appositamente per testi innovativi, ed è proprio questo che si prova leggendo The Game: novità e freschezza.

Il tema che viene affrontato non è nuovo, si tratta dell’evoluzione digitale e di come essa abbia cambiato il modo di vivere e di rapportarsi alla realtà di ogni essere umano. Baricco spiega questi concetti in modo innovativo e costruendo una mappa con tutti i passaggi e le vette raggiunte da ogni tecnologia, in modo tale da far orientare facilmente sia coloro che hanno vissuto di persona questa rivoluzione, sia coloro che non erano ancora nati. Lo scrittore evidenzia tutti i lati positivi che ne derivano come la libertà da tutte le istituzioni del 900 o la possibilità di esprimere sé stessi comodamente dal divano di casa propria, ma parla anche dei lati negativi come lo smisurato individualismo di massa creatosi di conseguenza all’utilizzo dei Social Media e del web. E’ quindi un libro che insegna ma che allo stesso tempo fa riflettere.

La frase che mi è piaciuta di più è:

“Ora possiamo dire con una certa sicurezza che avevano smontato l’anima dal mondo, l’avevano salvata dalla profondità e la stavano rimontando dove sembrava loro opportuno tramandarla.”

Consiglio questa lettura a chi vuole saperne di più sull’argomento dell’evoluzione/rivoluzione digitale ma anche a chi sta cercando un libro scorrevole e piacevole, poiché in questo caso oltre a svagarsi avrebbe anche l’opportunità di imparare qualcosa di nuovo.

Buona lettura, torno presto con nuove recensioni!